Il viaggio | Lei

Lei si alza. Si guardano. Non si parlano. Lei: tu, tu non saresti mai andato via…io lo sapevo…mai…non mi avresti mai lasciata. Avremmo continuato ad andare al fiume, io a baciarti gli occhi, tu a raccontarmi di cieli sazi e pianeti di rose. Avremmo continuato e essere così, il segreto silenzioso di noi. Lui: (piano) mai…non avrei mai potuto. Non potrei mai. Lei: saremmo rimasti … Continua a leggere Il viaggio | Lei

La panchina senza angeli

Pubblico con molto piacere una bella recensione (che a mio parere travalica meravigliosamente nella poesia stessa) a cura di Giancarlo Sammito dell’opera poetica di Filippo Parodi edita da Fondazione Mario Luzi ( la cui lettura è anche da me caldamente consigliata).   Carezzare un angelo, ovvero: coitamus, ergo sumus O forse io sono soltanto una figura a metà,
intravista un istante, un’invenzione della mente, un’apparizione tanto … Continua a leggere La panchina senza angeli

Mappe dorate (di te)

Un peso sugli occhi che non va via. Le parole, creature di nebbia. Atene in autunno ha un’aria mordida di pioggia e mare. Lui, il mare, non lo vedi. L’estate è conservata sui volti bruni e i desideri di cielo blu. Nessun Amore ancora scioglie l’enigma e osserva oltre i pianeti e le terre del vento. La bocca gemella riluce di sale e scaglie d’argento. … Continua a leggere Mappe dorate (di te)

L’incantesimo

Tu sei l’incantesimo dentro di me e io l’incantesimo dentro di te. Mi dicevi. Ostinata ricerca. Se ne andavano gli occhi ma precedeva il nostro cuore. Su quella lastra di vetro tra te e me c’era un’ incrinatura. Ogni giorno più evidente. Ogni giorno più profonda. Una vena sottile. Azzurra. Era  azzurra di quell’azzurro marino che a volte sembra verde a volte blu. In alcuni … Continua a leggere L’incantesimo

Lo zodiaco

Biglietteria Ovest. Il Cancro punta le sue chele sulla coppia degli ignari Gemelli. Più su il Toro, l’Ariete, l’Acquario…Una mappa astrologica al contrario. Da sinistra a destra. Lo zodiaco mobile nel disegno marmoreo di un cielo bloccato nel tempo, decora (corona di stelle) il passaggio laterale di un luogo simbolo di passaggio perenne. Forse, oggi, la stazione è il punto del mio Zenith? Allora tu, … Continua a leggere Lo zodiaco

Rosso di sera

Jean Francois Lepage Photography     Afferrai i morbidi fianchi di Alba bloccandola con delicatezza. “Lo so Manfredi, la tua birra arriva subito. Scura, vero?”. Il sorriso di Alba. Largo e puro, acceso d’Africa e scolpito sulla pelle scura come pietra di luna. C’era anche Ely. Prima impigliai il mio sguardo nella corona bionda dei suoi capelli. Un nido di luce scomposto ad arte per … Continua a leggere Rosso di sera

Teatro | in scena ai Filodrammatici: girotondo.com [weporn]

girotondo.com (sottotitolo weporn) lo spettacolo più provocatorio del Teatro Filodrammatici di Milano, è una versione contemporanea del Girotondo di Schnitzler rappresentato per la prima volta nel 1920 a Berlino, dopo esser stato proibito dalla censura tedesca e prima di aver subito un processo per pornografia. La pièce è composta da dieci scene, ognuna con due personaggi: un uomo e una donna, che provengono da diversi … Continua a leggere Teatro | in scena ai Filodrammatici: girotondo.com [weporn]

Il senso di Roula per la Grecia

Patrasso, Grecia. “Quello che amo di più della Grecia? La mia gente. Sono orgogliosa del nostro senso di ospitalità. Le case dei greci sono sempre aperte e piene di cibo pronte ad accogliere anche un ospite inaspettato. La Grecia dà senza chiedere”. Roula punta i suoi occhi color onice oltre la mia spalla. Guarda il mare di Patrasso. Siamo arrivate da poche ore e il … Continua a leggere Il senso di Roula per la Grecia